impasto

Impasto dal sapore particolare per l'utilizzo di molti tuorli d'uovo. Durante la cottura cresce bene di volume. Adatta soprattutto per tagliatelle, fettuccine e altre paste simili.300 g. di farina di grano tenero 001 uovo intero7 tuorli1 cucchiaio d'olio1/2 cucchiaino di sale1 cucchiaio...
Ideale per la maggior parte dei tipi di pasta. E' adatto per la pasta da tagliare e per quella da farcire.300 g. di farina di grano tenero 003 uova1 cucchiaio d'olio1/2 cucchiaino di sale1 cucchiaio di acqua secondo l'occorrenza.
Se si desidera preparare la pasta fatta in casa è meglio che si tratti di pasta all'uovo. A seconda del tipo di pasta che si desidera realizzare, variano le composizioni dell'impasto: Determinante inoltre è la qualità della farina ed il rapporto albume/tuorlo o acqua/uovo. Nell'impasto normalmente...
L’etimologia di "pasta", nel tardo latino pãsta (m), deriva probabilmente dal greco P A S T H (pástë), letteralmente "farina mista a un liquido" o "farina con salsa", a sua volta forma sostantivata del verbo P A S S E I N (pássein) "impastare". Però, nonostante l’origine greca del termine, non è...
 I processi principali della produzione del pane sono: Impasto L'impasto è quella operazione che permette di amalgamare tutti gli ingredienti di idratare le proteine della farina in particolare la gliadina e laglutenina. Queste due proteine semplici poste a contatto con l'acqua formano un ...
Nell’impasto del pane, la quantità di sale varia dall’1,8 al 2,5%, in base alla ricetta e al tipo di farina. In generale, la percentuale media si aggira quindi intorno al 2%, anche se esistono alcuni tipi di pane (come quello toscano) prodotti senza l’aggiunta di sale.
Il cloruro di sodio migliora le caratteristiche di consistenza ed elasticità degli impasti (poiché conferisce maggiore consistenza al glutine, migliorando le farine “deboli”), rende più porosa ed uniforme la mollica, ma ostacola l’attività dei lieviti; la sua concentrazione non può pertanto...
Il pane (dal latino panis) è un prodotto alimentare ottenuto dalla lievitazione e successiva cottura in forno di un impasto a base di farina di cereali,acqua, confezionato con diverse modalità, arricchito e caratterizzato sovente da ingredienti prettamente regionali. Ha un posto fondamentale nella...
ll pane, secondo la Legge 4 luglio 1967, n. 580, (rivista con il D.P.R. 9 febbraio 2001, n. 187) è “il prodotto ottenuto dalla cottura totale o parziale di una pasta convenientemente lievitata, preparata con sfarinati di grano, acqua e lievito, con o senza aggiunta di sale comune (cloruro di...