refrigerazione degli alimenti

Per secoli la neve e il ghiaccio sono stati utilizzati per refrigerare gli alimenti. Le ville erano dotate di stanze sotterranee dove veniva stivato il ghiaccio in inverno, così si riusciva a mantenere per molti mesi l'ambiente a bassa temperatura. Nell'800 si diffusero le prime ghiacciaie domestiche: erano armadi nei quali veniva stivato il ghiaccio che si acquistava sottoforma di stecche.

frigoriferi a compressione, che sfruttano la capacità di un gas di assorbire calore dall'ambiente quando evapora, vennero inventati nel 1875 ma si diffusero solo nel dopoguerra.

Un prodotto si definisce refrigerato se la temperatura alla quale viene portato consente all'acqua in esso contenuta di rimanere allo stato liquido.

I tempi di conservazione non sono molto lunghi, mentre le temperature utilizzate variano a seconda dell'alimento.

 

ALIMENTO TEMP CONS. INDUSTRIALE CONS. CASALINGA
Carne bovina -1 / +1 35-50 gg 3-7 gg
Pesce fresco -3 / 0 1-15 gg 1-3 gg
Pollame 0 / +4 2-7 gg 1-3 gg
Uova -1 / +4 fino a 6 mesi 15 gg
Formaggi freschi +4 / +8 5-20 gg 3-8 gg
Frutta fresca 0 / +4 1-6 settimane 2-4 gg
Agrumi 0 / +8 1-4 mesi 1 settimana
Mele o pere 0 / +8 oltre 3 mesi 1 settimana
Ortaggi non acquosi 0 / +4 oltre 3 mesi 1 settimana

Come si può vedere dalla tabella, alcuni alimenti possono essere conservati molto a lungo nelle celle frigorifere industriali, ma la durata si abbassa notevolmente nella conservazione casalinga.

Category: 
Ritratto di Facecook Redazione
Scritto da Facecook Redazione
La redazione di Facecook.it