Le ragioni del vegetarismo

Si può seguire una dieta vegetariana per ragioni eticheambientalisalutistichepolitiche o religiose. Solitamente, chi è vegetariano lo è per una combinazione di queste ragioni. In particolare, il veganismo abbraccia una filosofia antispecista e non violenta (esemplificata ad esempio nella posizione di filosofi come Helmut Friedrich Kaplan) della quale la dieta vegana rappresenta solo un aspetto, e che ha importanti riflessi in campo sociale, politico ed economico.

Etica 

Riguardo alle ragioni di natura prettamente etica e morale, il termine vegetarismo si configura come una sineddo che per varie forme di abitudine alimentare motivate da scelte etico-filosofichespesso ispirate alla nonviolenza, al pacifismo e all'animalismo o al rispetto dei diritti degli animali. Si parla in questo caso di vegetarismo etico.

La prima delle ragioni specifiche del vegetarismo etico è la coerenza tra il sentirsi individui nonviolenti e la rinuncia a un cibo per la produzione del quale si è ricorsi a violenza. Il vegetariano animalista è prevedibilmente contrario all'idea di nutrirsi a spese di animali la cui incolumità non andrebbe violata.

Le ragioni etiche del vegetarismo scaturiscono dalla tesi secondo la quale gli animali sono, similmente all'uomo, esseri senzienti, capaci cioè di provare emozioni quali gioia o dolore; secondo i vegetariani, ciò implica che agli animali dovrebbero essere riconosciuti i medesimi diritti alla vita, alla libertà e a non essere torturati che la società riconosce agli esseri umani. Viene talvolta criticata l'illogicità e la presunzione di una visione della vita ritenuta antropocentrica e di conseguenza si considera immorale uccidere gli animali o sfruttarli per ricavarne cibo, come negliallevamenti e nei macelli perché si ritiene inaccettabile la sofferenza e la morte inflitte agli stessi.

Per ragioni etiche si rifiutano, secondo le convinzioni, alcuni o tutti i prodotti derivati dallo sfruttamento degli animali quali:

  • Alimenticarnepescecrostaceifrutti di marepollameuovastrutto (a volte anche usato nella preparazione del pane), latte e i suoi derivati, miele e qualsiasi altro alimento di origine animale o che utilizzi sostanze di origine animale nella sua fabbricazione o composizione.
  • Vestiario e arredamentocuoiosetalanapiume e ornamenti in osso o avorio.
  • Cosmeticicosmeticicremesaponedentifriciprofumi o qualsiasi altro prodotto che sia stato testato su animali o che contenga sostanze di origine animale.
  • Medicinalimedicinalivaccini e qualsiasi altro prodotto medicamentoso che sia stato testato su animali o che contenga sostanze animali.
  • Mangimi per animali domestici: mangimi a base di carne e pesce o di altre sostanze derivanti dallo sfruttamento e dall'uccisione di animali. Sono reperibili, nei negozi specializzati e tramite la vendita on-line, mangimi completi per animali domestici a base esclusivamente vegetale.
  • Altri prodotti: alcuni tipi di strumenti musicali (ad esempio djembe fatti con pelli di capra), pellicole fotografiche (contenenti gelatina) ed in genere tutti quei prodotti per i quali siano state utilizzate parti di animali.

Vengono boicottate inoltre alcune attività come cacciapescacirchi che utilizzano animali, rodeigiardini zoologiciacquari, corse e lotte che utilizzano animali (come la corrida) e qualsiasi altra attività che contribuisca allo sfruttamento degli animali.

Category: 
Ritratto di Facecook Redazione
Scritto da Facecook Redazione
La redazione di Facecook.it