Mondo Vegetariano

Si può seguire una dieta vegetariana per ragioni etiche, ambientali, salutistiche, politiche o religiose. Solitamente, chi è vegetariano lo è per una combinazione di queste ragioni. In particolare, il veganismo abbraccia una filosofia antispecista e non violenta (esemplificata ad esempio nella...
Il vegetarianismo (detto anche vegetarismo) è un regime alimentare che prevede l'utilizzo di vegetali (cereali, legumi, frutta e verdura) e l'esclusione dicarne (carne rossa, pollame, pesce), con inclusione di latticini e uova (se assenti si parla di veganismo). Alcune diete vegetariane escludono...
Il termine italiano "vegetariano" viene utilizzato a partire dal XIX secolo in Italia, come traduzione dall'inglese vegetarian, a sua volta derivato da vegetable (che vive e cresce come una pianta), dall'antico francese vegetable (vivente, degno di vivere), che deve le sue radici al latino vegetus...
Non esiste un vegan-tipo: non esiste un "credo" politico o religioso, un carattere o un modo di comportarsi e di parlare, un modo di vestire o un aspetto fisico, una fascia d'età o un tipo di "cerchia sociale" che accomuni tutti i vegan. Per fortuna. La scelta vegan la si fa per rispetto degli...
Essere vegan è facile. Facile nel senso di "naturale": gli allevamenti intensivi sono la cosa più artificiale del mondo - cosa c'è di più innaturale del trattare come macchine degli esseri senzienti, e inquinare a dismisura il pianeta in questo processo di "produzione"? Usare per i nostri piatti...
Diventare vegan è la scelta più importante da fare per cambiare in meglio il mondo. Si salvano animali, si salva l'ambiente, si combatte la fame nel mondo, si migliora la propria salute. Ma cosa si intende esattamente con essere "vegan"? E quali sono i motivi? Definizione! Ecco intanto la "...
Il paradosso apparente è che il vegetariano completo, cioè il lacto-ovo-vegetariano, pur tollerando forme minime di allevamenti (auspica, infatti, una loro drastica riduzione, grazie all'eliminazione del cibo carneo, e la loro trasformazione in piccoli allevamenti naturali e semibradi), finisce per...
I Fruttariani e il Fruttarismo Per una corretta comprensione dell’argomento di questa relazione occorre fare uno sforzo su sé stessi: si devono, cioè, lasciare da parte tutte le teorie e le ipotesi sull’alimentazione dell’uomo preistorico che grosse forze economiche ed una scienza asservita al...
Eliminare la cottura e le trasformazioni, secondo i crudisti, è il miglior modo di preservare i nutrienti e i benefici che sono naturalmente contenuti nei cibi. Senza la cottura infatti, le vitamine, i sali minerali e il potenziale energetico degli alimenti viene preservato. La cottura distrugge...
Diventare crudisti, o rawist, come si dice in inglese, significa consumare cibi 'crudi', o al massimo riscaldati, ma a temperature molto basse (intorno ai 45°). I crudisti escludono prodotti e cibi che provengano dall'industria mentre danno la preferenza a frutta, verdura, germogli, semi e a tutto...

Pagine