Suino

La carne suina deve essere consumata sempre ben cotta, al fine di evitare il rischio di parassitosi intestinali.

Per una cottura alla griglia, sono consigliate le braciole, le bistecche (di lonza, di filetto e di carre'); per una cottura arrosto, sono adatti il carre', il filetto, la lonza, le costine ed il cosciotto (la cottura in forno fornisce carni piu' morbide di quella a fuoco vivo, considerando il fatto che le carni suine, in genere, sono comunque tendenzialmente piu' asciutte di quelle bovine); per una cottura in umido, i tagli piu' indicati sono la lonza, il cosciotto, la spalla, i piedini e la testina; per la frittura, infine, sono ottimi i tagli piu' teneri come i nodini, il filetto, la lonza e le braciole. 

I tagli:

1 Testa, 

2 Guanciale, Gola

3 Lardo

4 Coppa

5 Lombo o lonza

6 Costine

7 Spalla

8 Zampa

9 Zampino

10 Filetto

11 Culatello

12 Pancetta

13 Coscia, prosciutto.

suino di mora romagnola al pascolo
Come vengono allevati e come vengono alimentatati i suini? Parliamo dell’animale che più in assoluto rappresenta la cultura contadina e gastronomica della nostra regione: IL SUINO. Naturalmente l’argomento è assai vasto, c’è chi ha scritto libri su questo argomento, noi oggi...