ispezioni e certificazioni

Gli agricoltori biologici, gli addetti alla lavorazione e gli importatori devono sottostare ad unrigida regolamentazione se vogliono adottare il logo ed etichettatura biologica europea o un equivalente nazionale. Per assicurare che essi siano conformi a questa regolamentazione, è stato istituito un sistema di ispezione ugualmente rigido.

Le ispezioni devono essere effettuate in ogni anello della catena di produzione dell'agricoltura biologica, permettendo a te, consumatore, di avere la certezza che stai comprando cibo biologico che è stato prodotto secondo le rigide regole europee, le quali mirano al rispetto dell'ambiente e al benessere degli animali, e di conseguenza sottoposto a controllo.

Ispezioni

è molto importante che ogni agricoltore, addetto alla lavorazione o importatore che opera nella settore dell'agricoltura biologica sia soggetto ad ispezione almeno una volta all'anno per assicurare che sia conforme alla regolamentazione.
Questo processo è supervisionato da ogni Stato Membro, il quale è responsabile nell'istituzione di un sistema di ispezione effettuato da autorità competenti ad assicurare la conformità agli standard stabiliti dalla Regolamentazione in materia biologica.

Organismi di controllo

Per questa funzione, ogni Stato Membro ha designato determinate autorità pubbliche e/o organismi di controllo privati approvati che hanno il compito di eseguire le ispezioni. Tutti gli organismi e le autorità di controllo operano sotto la supervisione o in stretta collaborazione con le autorità centrali competenti degli Stati Membri. Ogni anno gli Stati Membri riferiscono alla Commissione UE i risultati di questa supervisione o cooperazione (en), (Relazione 2006 (en)Relazione 2005 (en)).

Tutti gli organismi di controllo privati devono sottostare a determinate condizioni:

  • Devono essere accreditati secondo i requisiti generali dell'UE per gli organismi che gestiscono sistemi di certificazione di prodotti
  • Devono essere approvati e supervisionati dalle autorità competenti degli Stati Membri
  • Devono essere obiettivi di fronte alle argomentazioni degli operatori ispezionati.

Codice di identificazione degli organismi e delle autorità di controllo

Quando su un prodotto viene apposto il logo dell'UE per i prodotti biologici, esso deve essere obbligatoriamente accompagnato dal codice di identificazione dell'organismo o dell'autorità di controllo cui è soggetto l'operatore che ha svolto l'operazione di produzione o di preparazione più recente.

La struttura generale dei codici di identificazione è la seguente: AB-CDE-999, dove «AB» è il codice ISO del paese in cui si svolge il controllo, «CDE» è un termine riferito al metodo di produzione biologica (come «bio», «org» o «eko») e «999» è un numero di riferimento.

Gli Stati membri attribuiscono un codice di identificazione a ciascun organismo e autorità di controllo della filiera biologica a cui hanno concesso l'autorizzazione ad operare sul proprio territorio. Tale codice figura sull'etichetta di ogni prodotto biologico. Il codice di identificazione è la prova che il prodotto che acquistate è stato ispezionato dall'organismo o dall'autorità di controllo interessata, che garantisce che esso è stato prodotto e trasformato secondo la regolamentazione dei prodotti biologici. Qui troverete il più recentElenco degli organismi e delle autorità di controllo dell'UE con i rispettivi codici di identificazione (en).

Sui prodotti importati è obbligatorio riportare il codice di identificazione dell'organismo o dell'autorità di controllo solo se viene utilizzato il logo biologico UE. La Commissione europea è tenuta ad attribuire i codici di identificazione agli organismi e alle autorità di controllo che svolgono ispezioni al di fuori dell'UE.

Qui troverete:

Diventare biologici

Prima che gli addetti del settore biologico possano iniziare a coltivare biologicamente o lavorare prodotti biologici devono fare richiesta ad un organismo di controllo biologico o autorità ed informare della loro attività le autorità responsabili del loro Stato Membro. I loro locali e il metodo di produzione devono essere ispezionati e riconosciuti dall'organismo di controllo o autorità. L'azienda biologica deve essere sottoposta ad un periodo di conversione prima che possa vendere i propri prodotti come biologici.

Infrazioni ed irregolarità

Nel caso in cui si individui un operatore che ha infranto i requisiti della regolamentazione e ispezione, l'autorità o l'organismo preposto al controllo può vietare l'operatore coinvolto dall'immettere sul mercato i prodotti come biologici.  Quando le irregolarità vengono identificate solo in una parte del processo di produzione, l'autorità o l'organismo di controllo si assicurano che i riferimenti, le indicazioni e i loghi che si riferiscono al metodo di produzione biologico .

Category: 
Ritratto di Facecook Redazione
Scritto da Facecook Redazione
La redazione di Facecook.it